Prossime date corso di disegno!

Abbiamo concluso la prima ondata del 2018, e anche questo mese un nutrito gruppo di appassionati può intraprendere la strada del disegno senza stress né timori.

L’appuntamento dunque è per Febbraio a Roma, nei due weekend del 17-18/24-25.

Il corso di Febbraio dura sempre 24 ore, divise in quattro giorni da sei ore ciascuno, dalle 10 alle 16 (con un’ora di pausa pranzo tra le 13 e 14).

UN CORSO DI DISEGNO MOLTO SPECIALE.

24H Drawing Lab è l’unico corso in Italia che ti consente di imparare a disegnare in pochissimi giorni anche se parti da zero o pensi di non avere talento, al costo migliore sul mercato. Un corso intensivo di disegno per chi non ha alcuna preparazione tecnica e vuole incrementare le proprie capacità in poco tempo, ma anche per esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla percezione visiva. Basato sul Metodo Edwards, aiuta a naturalizzare il disegnare come si è naturalizzata la guida o la lettura.

Il corso dura 24 ore, ha un costo di 160,00 euro e inizia e finisce in un weekend di tre giorni (venerdì, sabato e domenica), oppure in due weekend da quattro giorni (sabato e domenica).

Il materiale viene interamente fornito e resta dello studente a fine corso. Inoltre, gratuitamente e in base alla disponibilità dei posti ​si può partecipare ai corsi successivi per disegnare in compagnia e continuare a esercitarsi. Previste agevolazioni e sconti per gruppi, convenzioni con B&B per chi viene da fuori Roma e corsi individuali. Ideale anche per bambini dai nove anni in su.

Annunci

Quando la creatività è indelebile

Pen-and-Ink-4f0709c5d9bd1_hires

Foto: pxleyes.com

Nell’anno che abbiamo appena salutato, avrai sicuramente avuto modo di conoscere “Inktober”, il mese dedicato al disegno a inchiostro che ha scatenato creativi da tutto il mondo: è sicuramente un segno molto positivo di come il disegno possa entrare nella nostra quotidianità non solo con i mezzi a noi più noti (matite, carboncini ecc..) ma anche con mezzi apparentemente meno indulgenti, come l’inchiostro.

Solo apparentemente, appunto, perché disegnare a inchiostro nasconde in realtà una serie di stimolanti e divertenti opportunità, che ti faranno completamente dimenticare l’assenza di una gomma da cancellare.

da75673d084bb702ced08fb9a2461250

Disegni con penna biro di Gaia Alari (Instagram: @gaia.alari)

Intanto posso dirti che in commercio esistono diverse tipologie di penne, pennini, pennelli che possono aiutarti, e certamente nei negozi di Belle Arti sapranno ben consigliarti tra comunissime (quanto versatili!) penne Bic, il potenziale delle quali puoi ammirarlo nella foto qui sopra nello sketchbook di Gaia Alari, ai pennini più sofisticati e ai prezzi più vari.

Ma quali sono i pregi immediati disegnare a inchiostro?

Reperibilità. Intendiamoci, ogni disegnatore ha i suoi gusti ed esprime la sua creatività con i mezzi più disparati, ma con l’inchiostro bastano una penna a sfera (la trovate davvero ovunque) e un pezzo di carta, per dar sfogo alla fantasia.

Non deperibilità. Puoi rassicurarti sulla durata nel tempo dei tuoi disegni a inchiostro e non solo: non impolverano come il carboncino e non svaniscono, in alcuni casi sarà necessario soltanto aspettare qualche minuto prima che si asciughino, ma la praticità è sostanziale.

Sapere che puoi sbagliare. Non hai una gomma: anziché entrare nel panico per questo, rilassati! E magari cerca delle situazioni che un po’ ti costringano alla scarsità di controllo, ad esempio in treno, o in autobus: nei mezzi in movimento non puoi padroneggiare pienamente la mano, e questo ti aiuterà a rinunciare al controllo, facendo pace con l’impossibilità di cancellare.

Incremento delle capacità. Dipende dall’uso che ne vuoi fare, ma se scegli di utilizzare l’inchiostro per forzarti alla concentrazione sappi che è un ottimo mezzo. Il mio insegnante di modellato al Liceo Artistico ci consigliava di disegnare buttando via la gomma, proprio perché la consapevolezza di avere uno strumento correttivo nelle vicinanze rischiava di farci abbassare la concentrazione in corso d’opera. Personalmente ho cambiato filosofia e con la gomma ci disegno a braccetto, tanto che anche al corso la usiamo continuamente, ma sei tu che scegli. 🙂

In conclusione, noi cerchiamo di garantire sempre qualche consiglio pratico per stimolare la creatività e già che ci sono colgo l’occasione per ricordarvi della nostra guida per disegnatori“Tips&Chips”, uscita nel 2017 e scaricabile gratuitamente (si, hai capito) sul nostro sito cliccando qui.

Un saluto a voi e alla vostra indelebile creatività!

L’errore utile, l’errore divino

23456622_1525351437548024_6751175936187829374_o

Foto dal workshop di novembre – Archivio Fotografico 24H Drawing Lab 

Apriamo questo post con una buona notizia, ossia che nel disegno non esistono veri e propri errori, quanto piuttosto “aggiustamenti di tiro”: ogni cosa, infatti è in relazione costante all’altra e va da sé che aggiungendo elementi al disegno, potremmo aver bisogno di riequilibrare il tutto in un secondo momento, magari cancellando o aggiungendo, oppure spostando qualcosa, perché ciò che conta è, come diceva Policleto, l’armonia tra le parti, ed ogni cosa nel disegno si sposta e si muove sempre proporzionalmente al tutto.

Prima di addentrarci in questo post voglio anche rassicurarvi sul fatto che nel disegno, come del resto nella vita, esistono errori trascurabili ed errori sui quali è meglio intervenire. Detto questo, dal momento che l’errore ha da sempre avuto un’accezione perlopiù negativa, la domanda è: esiste nel disegno un errore che può esserci utile?

Nel disegno, possiamo volgere un errore in nostro favore?

Ho preso in considerazione i primi tre principi che mi sono venuti in mente, un po’ casuali in effetti, che possono aiutarci a fare di vizio una virtù, abbassando notevolmente il carico di ansia che può circondare la paura di sbagliare. Vediamoli:

La casualità. Bisogna ammettere che certi miracoli avvengono proprio per caso. Nel disegno succede quando ci rendiamo conto che qualcosa di totalmente inatteso ha preso una forma interessante per pura casualità. C’è chi considera errore qualcosa che semplicemente non è andato secondo le sue aspettative ed è disposto a cancellare un buon risultato inseguendo l’idea originale. Invece mostrarci flessibili davanti a un disegno è una cosa che può arricchirci moltissimo e farci ottenere davvero risultati migliori: nel momento in cui stabiliamo che qualcosa sviluppatosi per caso ci piace e decidiamo di lasciarlo, quell’elemento non è più casuale, perché frutto di una scelta deliberata da parte nostra di lasciarlo così com’è, perché funziona. E sebbene il suo arrivo sia stata una fatalità, l’averlo riconosciuto non lo è affatto.

La visibilità. La prima cosa che generalmente si fa in presenza di un errore è quella di prendere subito la gomma da cancellare. Invece sarebbe utile, ogni tanto, limitare le cancellature lasciando l’errore visibile: questo ci consente di non correre il rischio di replicarlo, per aggiustare il tiro in maniera più decisa, sicura e soprattutto attendibile. In un secondo momento, possiamo anche decidere di lasciare quell’errore visibile, se (vedi sopra) conserva un discreto fascino. Una serie di disegni che ho realizzato nel 2016 era proprio dedicata al fascino dell’errore lasciato visibile e si chiamava “Il Divin Danno”. Nel disegno, il Divin Danno è tutto quel bagaglio di sofferenza che ha portato un’opera ad essere ciò che è. L’imperfezione, ed è un vecchio discorso, non ci rende affatto meno belli, nonostante si cerchi di insegnarci il contrario. Non trovate?

L’economia. Nel disegno, una strategia utile in presenza di un errore è quella di cancellare in economia. Non significa risparmiare sulla gomma, ma scegliere cosa ci costa meno modificare. Ebbene si: non è barare, ma ponderare. Il rischio è quello di accanirsi prima e frustrarsi poi, per aver abbandonato qualcosa di buono in funzione di un risultato di cui non siamo convinti e infine abbandonare l’impresa per un eccesso di delusione. Dunque ricordate di lasciar andare solo ciò che vi costa meno abbandonare.

Non tutti gli errori nel disegno vengono per nuocere, quindi, e quando arrivano possiamo sempre trovare un modo per volgerli in nostro favore: col tempo impareremo dai nostri errori a sbagliare meglio.

 

Impara a disegnare in tre giorni (anche se parti da zero e pensi di non avere talento)

Un corso di disegno molto speciale

24H Drawing Lab è l’unico corso in Italia che ti consente di imparare a disegnare in soli tre giorni anche se parti da zero o pensi di non avere talento, al costo migliore sul mercato. Un corso intensivo per chi non ha alcuna preparazione tecnica e vuole incrementare le proprie capacità in poco tempo, o per esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla percezione visiva. Basato sul Metodo Edwards, aiuta a naturalizzare il disegnare come si è naturalizzata la guida o la lettura. Dura 24 ore, ha un costo di 160,00 euro e inizia e finisce in un weekend di tre giorni (venerdì, sabato e domenica), oppure in due weekend di quattro giorni (sabato e domenica).

Il materiale viene interamente fornito e resta dello studente a fine corso. Inoltre, gratuitamente e in base alla disponibilità dei posti si può partecipare ai corsi successivi per disegnare in compagnia e continuare a esercitarsi.

Previste agevolazioni e sconti per gruppi, convenzioni con B&B per chi viene da fuori Roma e corsi individuali. Ideale anche per bambini dai nove anni in su.

Prossime date:

Roma, 12-13-14 Gennaio 2018
Roma, 17-18/24-25 Febbraio 2018 (2 weekend)

Info e iscrizioni: s.spizzichino@gmail.com – 338 49 15 242

Sito web: http://www.24hdrawinglab.com

Blog: http://www.24hdrawinglab.wordpress.com

Decorated Christmas tree closeup

Decorated Christmas tree closeup

La nostra pagina Facebook ha raggiunto i 1.000 like. ❤️Mille appassionati di disegno che hanno scelto di restare informati su tutto ciò che ruota attorno a 24H Drawing Lab. Questo ci riempie di orgoglio e per celebrare questo piccolo traguardo abbiamo deciso di ringraziarti con una promo ad hoc: dal 1 al 23 dicembre ricorda di indicare nel form d’iscrizione – oltre al mese di frequenza che ti interessa – anche il codice d’ordine 1000GRAZIE* nello spazio “iscrivimi al mese di”. Potrai così regalarti (o regalare) un Gift Voucher per il corso più sghinderleo del pianeta terra a prezzo scontato!

*I nostri gift voucher non hanno scadenza: compra oggi a un prezzo speciale e vieni quando vuoi!
(Offerta valida solo sui Gift Voucher e non cumulabile con altre promozioni in corso.)

Disegnare una cosa, significa immaginarla?

 

 

513815-03-x

Foto: it.opitec.com

Parigi, École nationale supérieure des Arts Décoratifs, ottobre 2004

Professore:“Potete disegnarmi una molletta a memoria per favore?”

(Segue silenzio…)

Con questa bislacca richiesta del mio professore di disegno, nel lontano ottobre 2004 ebbi una delle illuminazioni più illuminanti di tutte le illuminazioni che avrei mai pensato di avere. Vediamo perché.

Rispondo con questo post a una delle vostre domande che sicuramente aiuterà molti di voi a chiarificare un po’ un concetto assai vasto nel disegno, e non sempre di facile comprensione. Partiamo dal presupposto che la storia del disegno è piena di immaginazione, certo può sembrare un’inutile tautologia, ma da Walt Disney a Andrew Loomis, agli illustratori in generale per arrivare ai disegni sui sogni di Fellini, gli artisti si sono da sempre serviti della propria immaginazione, propulsore fondamentale della creatività. Pensiamo anche ai Surrealisti, a Salvador Dalì, Max Ernst o Magritte: sicuramente l’immaginazione gioca un ruolo fondamentale per ogni artista, perché diventa la scintilla che accende l’idea. E non parliamo di chi si serviva di qualche aiutino psicotropo, con l’obiettivo di andare a briglia sciolta.

Immaginazione e disegno vanno di pari passo, quindi, tuttavia non è sempre così soprattutto per quel che riguarda il disegno dal vero, dove “immaginare” può segnare la differenza tra un disegno ben eseguito e uno sul quale dover intervenire.

Che cosa significa “immaginazione?”

Secondo la definizione che ci fornisce la Treccani, l’immaginazione è una “particolare forma di pensiero, che non segue regole fisse, né legami logici […] La facoltà di formare le immagini, di elaborarle, svilupparle e anche deformarle.”

Questa facoltà di formare le immagini può farsi controversa nel momento in cui, davanti a un disegno dal vero che voglio riprodurre in maniera realistica, non faccio esclusivamente riferimento alle informazioni che ho davanti ai miei occhi, ossia tutto ciò che è necessario che io veda, ma inizio a lavorare di fantasia immaginando (inconsapevolmente) proporzioni, forme e linee, senza che queste abbiano un riscontro attendibile con la realtà. Me ne accorgo nel momento in cui è più il tempo che passo a guardare il foglio, che non il soggetto che ho di fronte.

Se da una parte l’immaginazione fervida è prerogativa dei grandi artisti, sono del parere che ogni cosa sia relativa e se al posto di disegnare ciò che vedo io disegno ciò che immagino davanti a un disegno figurativo significa che non sto vedendo le cose come sono realmente. Questo affligge soprattutto i disegnatori in erba, ossia quando hanno più difficoltà a credere a ciò che vedono: si tratta in realtà di stabilire una scrematura tra ciò che vedo e ciò che credo di vedere.

Non è solo nel disegno, che conoscendo troppo bene qualcosa, possiamo inciampare nel rischio di non vederla realmente per com’è e questo significa che dobbiamo necessariamente tenere presente delle coordinate fondamentali non solo quando abbiamo il soggetto davanti, ma anche se non ce l’abbiamo. Il mio insegnante di disegno, in quel lontano e freddissimo ottobre parigino in cui chiese a tutti di disegnare una molletta a memoria, ci stava insegnando a tenere presente non solo la forma da un punto di vista visivo, ma la funzione che ha una molletta. E’ poca cosa, infatti, una molletta ben disegnata, se nel mondo del disegno non possiamo usarla per stendere i panni. Se tengo a mente oltre alla forma anche la funzione di un oggetto, che in anatomia può essere ad esempio la funzione di un muscolo, non avrò difficoltà a disegnarlo, perché non lavorerò di fantasia ma seguirò delle coordinate imprescindibili perché il disegno sia attendibile.

Allora non importa se le mollette vere che ho a casa sono diverse da quella che ho disegnato perché quella, nel mondo del disegno, funzionerà.

Impara a disegnare in 4 giorni anche se parti da zero: scopri dove e quando!

 

Sembra impossibile, eppure basta un #weekend per far entrare il #Disegno nella tua #vita🎯🎯🎯🎯

Quindi… Tempera le matite! Si avvicina l’ultimo corso del 2017  Sei ancora in tempo per realizzare il buon proposito di imparare a disegnare entro l’anno…🏁


PROSSIME DATE:

Roma, 2-3/9-10 Dicembre 2017 (2 weekend)
Roma, 12-13-14 Gennaio 2018
​Roma, 17-18/24-25 Febbraio 2018 (2 weekend)

I corsi di dicembre e febbraio si svolgeranno in due weekend consecutivi, mentre quello di gennaio, ideale per chi viene da fuori Roma, si svolgerà in un solo weekend di tre giorni (venerdì, sabato e domenica).

Iscriviti subito qui: http://www.24hdrawinglab.com/come-iscriversi.html

Info Roma – s.spizzichino@gmail.com
Info Trasferte – rivka.spizzichino@gmail.com


Foto: Rivka Spizzichino – Corso Febbraio 2015 | Archivio Fotografico 24H Drawing Lab.

DISEGNI DAL CORSO DI NOVEMBRE A ROMA!

Ciao disegnatori!

Ecco la cronogallery del corso romano di questo novembre, noi vi aspettiamo al corso prenatalizio di dicembre, oppure alle date del 2018… eccole qui:

Roma, 2-3/9-10 Dicembre 2017 (2 weekend)
Roma, 12-13-14 Gennaio 2018
​Roma, 17-18/24-25 Febbraio 2018 (2 weekend)

Info e iscrizioni: s.spizzichino@gmail.com – 338 49 15 242
​Info corsi in tutta Italia: rivka.spizzichino@gmail.com – 339 43 65 053

cropped-header-dicembre-gennaio-febbraio-20181.jpg

Questo Natale regala la realizzazione di un sogno, basta un weekend per imparare a disegnare: se conosci qualcuno che non fa altro che dire “Io sono totalmente negato per il disegno” dimostragli che non è così, regalandogli il corso di disegno più sghinderleo del pianeta 😉

Puoi acquistare i nostri Gift Voucher e Buoni Regalo da far trovare sotto l’albero alla persona a cui vuoi bene. Imparare a disegnare è un dono che dura tutta la vita!

DISEGNI DAL CORSO DI OTTOBRE A MILANO!

IMG_9938

Impara a disegnare in un weekend – http://www.24hdrawinglab.com

Amici e appassionati di disegno, ecco la cronogallery del corso di ottobre a Milano! E questi disegni sono solo una parte dell’incredibile lavoro svolto 🙂 🙂

Visitate tutti i Prima e Dopo sul nostro sito, noi vi aspettiamo a Roma a novembre e dicembre:

Roma, 10-11-12 Novembre 2017
​Roma, 2-3/9-10 Dicembre 2017 (2 weekend)

Info e iscrizioni: s.spizzichino@gmail.com – 338 49 15 242
​Info corsi in tutta Italia: rivka.spizzichino@gmail.com – 339 43 65 053

Prossime date corso di disegno: impara a disegnare in un solo weekend

cropped-header-nov-dic-20171.jpg
Ciao!

Le prossime date di 24H Drawing Lab saranno:

Roma, 10-11-12 Novembre 2017
Roma, 2-3/9-10 Dicembre 2017 (2 weekend)

In un solo weekend imparerai a disegnare bene anche se parti completamente da zero (e soprattutto non pensi di avere talento). Non ci credi? Guarda la nostra cronogallery!

 
Info e iscrizioni: s.spizzichino@gmail.com – 338 49 15 242
 
Vuoi fare un regalo speciale a Natale?
valentines-day-present-wrapped
Acquista uno dei nostri Buoni Regalo o Gift Voucher direttamente dal nostro sito: hanno un costo di 160,00 euro l’uno, che comprendono la frequenza al corso, le dispense con gli esercizi, il materiale fornito da noi e che resta del beneficiario alla fine, l’attestato di partecipazione e le promozioni sull’acquisto di materiale da disegno nei negozi partner del Drawing Lab. In più, ha la possibilità di frequentare gratuitamente ogni volta che vorrà, in base alla disponibilità dei posti. Stessi benefit, nessuna scadenza!
 
Vuoi portare il Drawing Lab nella tua città?
a00e0c4918e4bce9d4f6d372fe666b29--clipart-black-and-white-black-and-white-art-drawing
Sono moltissime le persone che da tutta Italia ci raggiungono a Roma per frequentare il nostro corso di disegno, ma se tu sei interessato a organizzare il Drawing Lab direttamente nella tua città, contatta: rivka.spizzichino@gmail.com – 339 43 65 053. Saremo felici di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.
Allora che dici, ci vediamo a novembre? 😉

 

24H Drawing Lab

Un corso intensivo di disegno per chi non ha alcuna  preparazione tecnica e vuole incrementare le proprie capacità in poco tempo, ma anche per esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla percezione visiva. Basato sul Metodo Edwards, aiuta a naturalizzare il disegnare come si è naturalizzata la guida o la lettura. Il corso dura 24 ore e ha un costo complessivo di 160,00 euro sviluppandosi durante il weekend. Sono previste sessioni agevolate di tre giorni consecutivi da otto ore ciascuno per i corsisti fuori Roma, convenzioni con B&B e corsi individuali. Il materiale viene interamente fornito e resta dello studente a fine corso. Inoltre, gratuitamente e in base alla disponibilità dei posti, si può partecipare ai corsi successivi per disegnare in compagnia e continuare a esercitarsi.Sono previste agevolazioni e sconti per gruppi, per un numero massimo di dieci partecipanti. Ideale anche per bambini dai nove anni in su!

I numeri di 24H Drawing Lab

Un sito visitato 25.000 volte solo nel 2016 e tra i dieci migliori siti legati al disegno (fonte: biglistofwebsite.com). Oltre 5.000 disegni realizzati, affrontati, revisionati, supportati. Un corso che è stato un vero e proprio training per studenti ammessi in accademie di prestigio quali RUFA – Rome University Of Fine Art, Accademia di Belle Arti di Roma, Scuola Romana dei Fumetti e Scuola di Scienza e Tecnica – sezione fumetto. Un’esperienza unica che ha consentito a chi non esercita professioni legate al disegno, di conoscerne i metodi e gli stratagemmi, e che ha formato gli oltre 50 disegnatori che hanno realizzato le Shadow Puppets per William Kentridge – Triumphs and Laments. Roma, Bergamo, Brera, Milano, Rimini, Pisa, Vinci, Prato, Catania, Genova, Bologna, Trapani, Trieste e inoltre Zurigo e Lussemburgo, le città da cui sono partiti i corsisti per frequentare 24H Drawing Lab.

CORSO DI DISEGNO A ROMA E MILANO

img-0752_1_orig

Corso di Roma – Archivio fotografico 24H Drawing Lab

Le prossime date di 24H Drawing Lab toccheranno Roma Milano e saranno:

Milano, 27-28-29 Ottobre 2017
Roma, 10-11-12 Novembre 2017
Roma, 2-3/9-10 Dicembre 2017 (corso di 2 weekend)

img-20170115-wa0016_orig

Autoritratto prima e dopo 24H Drawing Lab (3 giorni)

Tre giorni, 24 ore per vivere dall’inizio alla fine l’esperienza più gratificante della tua vita!
Il corso ha un costo di 160 euro che comprendono, oltre alla frequenza, anche il materiale che viene interamente fornito da noi e resta tuo a fine corso, le dispense con tutti gli esercizi per continuare a disegnare anche a casa, gli sconti nei negozi di belle arti di Roma sull’acquisto del materiale che vorrai comprare dopo il corso, e (senti senti…) la possibilità di tornare a disegnare gratuitamente ogni volta che vuoi a tutti i nostri corsi successivi, in base alla disponibilità dei posti.
Per info e iscrizioni scrivi a s.spizzichino@gmail.com o chiama il 338 49 15 242.
Se vuoi iscriverti subito, compila il nostro form 😉
20170721_130434
Corso a Milano
Ci trovi in una zona centralissima, per lavorare in un ambiente rilassato e amichevole. Stesso costo anche in trasferta (160 euro), stessi benefit di sempre! Per questa occasione ci ospiterà Studio Core, ad un passo dalla fermata MM3 Repubblica, e a pochi minuti a piedi dalla Stazione Centrale.

Prenota la tua postazione compilando il FORM sul nostro sito. Nella casella “Iscrivimi al corso del mese di” basta indicare MILANO-OTTOBRE 2017, e sei a bordo.

Per ogni informazione sul corso di Milano, scrivi una mail a rivka.spizzichino@gmail.com, oppure chiama il 339 43 65 053.
Vuoi conoscerci meglio?
Scarica la nostra guida gratuita: 80 pagine di consigli da gustare in allegria, oppure guarda la nostra intervista a RADIO RADIO 104.5!Se imparare a disegnare è nella tua lista di buoni propositi, puoi farlo adesso e in breve tempo. Affrettati a confermare la tua partecipazione… I posti sono limitati!

Canale Youtube
24H Drawing Lab è un corso intensivo di disegno per chi non ha alcuna  preparazione tecnica e vuole incrementare le proprie capacità in poco tempo, ma anche per esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla percezione visiva. Basato sul Metodo Edwards, aiuta a naturalizzare il disegnare come si è naturalizzata la guida o la lettura. Il corso dura 24 ore e ha un costo complessivo di 160,00 euro sviluppandosi durante il weekend. Sono previste sessioni agevolate di tre giorni consecutivi da otto ore ciascuno per i corsisti fuori Roma, convenzioni con B&B e corsi individuali. Il materiale viene interamente fornito e resta dello studente a fine corso. Inoltre, gratuitamente e in base alla disponibilità dei posti, si può partecipare ai corsi successivi per disegnare in compagnia e continuare a esercitarsi. Sono previste agevolazioni e sconti per gruppi, per un numero massimo di dieci partecipanti.IDEALE ANCHE PER BAMBINI DAI 9 ANNI IN SU!