La National Portrait Gallery

IMG-20180427-WA0006

Londra, National Portrait Gallery – Foto: 24H Drawing Lab

In visita a Londra siamo stati alla National Portrait Gallery per vedere da vicino questo
straordinario gioiello museale in cui la storia di un Paese passa attraverso il ritratto, tema a noi da sempre molto caro.

Si trova a pochi passi da Trafalgar e dalla National Gallery, le due gallerie sono entrambe a ingresso libero (ma è ben accetta un’offerta volontaria e discreta negli appositi contenitori che trovate sparsi nelle varie sale. Attualmente in corso la mostra “Victorian Giants – The Birth Of Art Photography” dove sono esposte una serie di fotografie di autori come Lewis Carroll, Julia Margaret Cameron, Clementina Hawarden e Oscar Rejlander visitabile al costo di 10 pounds fino al 20 maggio prossimo. Le mostre temporanee sono sempre a pagamento e si trovano al piano terra, mentre la collezione permanente si trova al primo e al secondo piano, accessibili sia con le scale che con gli ascensori.

In ordine cronologico, a partire dai Tudor, la storia dell’Inghilterra viene narrata attraverso il filo dei volti che l’hanno vissuta. Fino ai nostri giorni. Dall’era vittoriana, alle lotte per la fine della schiavitù passando per il voto delle donne, potrete vedere da vicino i dipinti e i busti in marmo degli interpreti della Storia.

Non solo regnanti. Infatti la National Portrait omaggia con un ritratto anche i suoi personaggi più illustri dei vari ambiti culturali, dal teatro, all’aviazione, passando per lo sport e la musica. Ci ha infatti colpito molto che nella parte più recente, con gli attuali regnanti d’Inghilterra, si trovi un piccolo ritratto di Elton John, realizzato in foglia d’oro… 🙂
Le sale sono tutte molto curate, come è curata l’illuminazione delle prime 3 sale, mantenuta tenue per preservare nel tempo i dipinti esposti.

Potete raggiungere facilmente la National Portrait Gallery con la Northen Line (linea nera della tube), scendendo alla fermata CHARING CROSS. Vale davvero una visita, e se andate preparati (e riposati!) potrete unire alla National Portrait anche una visita alla National Gallery a pochi passi… Ma vi avvisiamo: in entrambe i casi c’è molto da vedere, e da camminare!

Buona visita!

Annunci