24H DRAWING LAB INCONTRA ISOLINA DE FRANCO

Allora Isolina, io sono rimasta molto impressionata da questi lavori ora che sono venuta a trovarvi. Mi dici chi siete?

Siamo un gruppo di signore, ormai tutte in età da pensione che non lavorando più, oltre a dedicarci alla famiglia, ai figli e a tutto il resto, ora ci dedichiamo anche a questo spazio dove una volta la settimana ci incontriamo tutte per fare tutti questi lavoretti. La cosa è nata un po’ per gioco, ma oggi ci incontriamo tra un tè e l’altro, tra un biscottino e una chiacchiera per fare tutti questi lavori, e devo dire che ci danno molta soddisfazione. Prima abbiamo cominciato facendo lavori per noi stesse, per la casa, poi abbiamo visto che i nostri amici gradivano la cosa e quindi ci siamo allargate, cominciando a fare cose per regali di compleanni, di Natale e via dicendo. Quest’anno abbiamo deciso di fare un mercatino di Natale, visto che con il tempo siamo diventate piuttosto brave. E abbiamo iniziato scherzando, facendo piccole cose. Piano piano ognuna di noi faceva qualcosa, così ci siamo trovate a fare un mercatino ricco di oggetti natalizi uno più bello dell’altro. Alcune cose le abbiamo trovate su internet, cercando consigli, tutorial e suggerimenti sulla realizzazione, come ad esempio per i cartamodelli. Altre cose ce le siamo inventate noi letteralmente, e abbiamo riscontrato che in tutta Roma non ci sono cose uguali: di conseguenza la nostra creatività, così è stata premiata. E questo ci fa proprio piacere.

Io sono rimasta colpita da molte cose, perché ce ne sono diverse, e da quello che vedo è abbastanza evidente che alcune nascono da un disegno iniziale che fa da progetto, come ad esempio queste renne, o i Natalini.

Nascono da un disegno che fa da cartamodello, alcuni si possono trovare su internet: si copia il disegno su un foglio di carta, e poi dalla carta lo trasformiamo su tessuto, tagliando, cucendo e facendo il resto. E’ tutto fatto completamente a mano, puntino per puntino. Queste renne, come puoi vedere, contano moltissimi puntini: ci vuole molto tempo per farle. Considera che l’artigianato, se davvero dovesse essere valutato per il tempo che uno ci lavora, non avrebbe prezzo.

Questo Natalino, ad esempio, a colpo d’occhio vedo che è un Babbo Natale. Se poi vado a vedere i singoli pezzi vedo: i baffi, le mani, questa che ha una forma di mezzaluna e in realtà è un braccio, ma messo tutto nell’insieme non è che una splendida Gestalt, che mi fa vedere il Babbo Natale.

Già, questo è composto da moltissimi pezzi, ad esempio: il braccio, la mano, i baffi, la barba, il fiorellino, gli occhietti, il cappello, il cono al di sotto e quello al di sopra: c’è un lavoro non indifferente. I Natalini hanno un lavoro molto più fine e ricercato: tu devi sapere che dentro a questi Natalini c’è del filo di ferro che ci permette di piegarli, e fino a metà sono riempiti di sabbia per dargli l’equilibrio che li fa stare in piedi, altrimenti cadrebbero. Tutti i ritagli sono fatti minuziosamente per portarci a vedere la barba, il merlettino e via dicendo.

Tu metti insieme dei pezzi, che sai scomporre in partenza. E’ quella la cosa difficile.

E’ un modo di esprimere la creatività. Vedi, ognuno di noi ha anche un suo modo di esprimerla differente dall’altra seppur nello stesso articolo, tanto che puoi vedere le differenze tra quelli fatti da me e da un’altra di noi sette. L’importante è lasciare lo spazio libero a ciascuna di noi, per potersi esprimere seguendo il proprio gusto: all’interno del nostro spazio di lavoro, c’è spazio per ognuna di noi per esprimersi seguendo se stessa. E’ anche un modo per far si che gli articoli possano piacere a più persone possibile, perché non è detto che il mio modo possa piacere a tutti.

C’è un’altra cosa che mi incuriosisce molto: finora abbiamo parlato di ciò che nasce dal disegno, invece voglio portare all’attenzione qualcosa che non nasce da questo, ma direttamente dalle vostre menti, per così dire “a braccio”, puoi mostrarcele?

C’è più di una cosa che non nasce dal disegno e che non abbiamo visto da nessuna parte. A un certo punto ho preso uno spunto: siccome siamo in inverno ed è quasi Natale, ho pensato ai maglioni, ai colli alti, che danno molto l’idea del caldo, e quindi mi sono detta:”Ma perché non fare una palla con delle lane, dei colli alti e farci uscire una testina calda? Tanto le bamboline piacciono a tutti, così sono nate le Lanose, che suggeriscono molto l’idea del caldo quando fuori fa freddo. Poi come già sai, ognuna di noi l’ha fatta come meglio credeva: una di queste l’ha fatta una mia amica con un tessuto che aveva e io la trovo bellissima e molto originale. Io ne ho fatta una da sera con paillettes rosse, mentre le altre Lanose sono fatte proprio con maglioni di lana, dandoci proprio l’idea del caldo. Questa è una cosa che abbiamo inventato noi seguendo il nostro istinto, senza la progettazione attraverso il disegno. Un’altra cosa nata da noi sono queste palle di Natale con dentro i dolcetti: oggi si usa molto il cibo decorativo, così abbiamo pensato che potrebbe essere carino regalarle a un’amica con la passione della cucina: queste nascono dal disegno passando per il cartamodello, pezzo per pezzo. Ci sono anche questi fiori nati dai cucchiai di plastica, che creo modellandoli direttamente attraverso il calore. Ogni petalo è un cucchiaio assemblato a un altro, è un lavoro non indifferente.

Voi siete in mostra a Roma, in Via Campania 41 presso l’Hotel Victoria, il 21 e 22 Dicembre. Vi possiamo vedere sotto Natale da qualche altra parte?

Abbiamo in cantiere un altro mercatino il 17 Dicembre dalle 17 alle 19,30 a Via Cardano 94 nella Scuola Media Giuseppe Bagnera.

E se qualcuno volesse comprarle tutte queste belle cose, chi deve contattare?

Deve contattare Isolina de Franco al numero 333 87 81 19, oppure alla mail isadefranco@alice.it, ma siamo sette donne in tutto a lavorare.

E mi dici i nomi di queste sette belle signore?

Perla, Mirella, Luana, Paola, Eleonora, Maria ed io, che sono Isolina.

Intervista di: www.24hdrawinglab.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...