Il materiale del disegnatore

Tra le chiavi di ricerca che vi portano qui, ho trovato molto interessante questa. Il materiale di cui dispone il disegnatore è vastissimo. Dipende prima di tutto dal disegnatore: l’equipaggiamento di un fumettista è sensibilmente diverso da quello di un figurativo “accademico” o da un decoratore. Il termine “disegno”, in effetti abbraccia numerosissime categorie, e per semplificare tratteró il materiale di base, che fa da comun denominatore un po’ per tutti. Il materiale di base è essenzialmente quello che forniamo al corso 24H Drawing Lab, e che poi resta vostro, proprio per consentirvi di iniziare e continuare. È un portfolio che racchiude l’essenziale e un breve elenco vi sarà sicuramente utile:
– Matite 2B, 5B, 8B
– Matita gesso
– Grafite
– Temperino
– Gomma da cancellare
– Gomma pane
Le tre diverse gradazioni di matite (2B, 5B, 8B) consentono di abbracciare una vasta gamma di chiari e scuri, e fanno parte della schiera di matite cosiddette “morbide”, quelle indicate nel disegno artistico, appunto. Le matite “dure” sono la scala delle H, più utilizzate nel disegno architettonico. Più è grande il numero, più è morbida (o dura) la mina, consentendovi un tratto più scuro (o più chiaro, se la mina è H).
La matita gesso bianca, consente di lavorare sulle luci in maniera incisiva, spesso utilizzata alla fine del disegno, oppure all’inizio come nel disegno rialzato, che “rialza” i punti di luce identificandoli subito nella composizione.
La grafite ha un vasto utilizzo: usata di dorso, contribuisce a fissare un tono medio di fondo ed è utile per il chiaroscuro di zone ampie.
Gomma e temperino non hanno bisogno di presentazioni, ma la gomma pane si: serve a rimuovere porzioni di grafite in fase di chiaroscuro. Attenzione, perchè la gomma pane non cancella. Va usata picchiettando sulle parti in cui si desidera togliere grafite in eccesso, e se usata come gomma non fará che spostare grafite, senza toglierla. Si presenta rettangolare e si ammorbidisce con l’utilizzo, fino a diventare modellabile.
Questa è una (brevissima) panoramica sul materiale di base utile al disegnatore, naturalmente sono molti altri gli strumenti del mestiere, e li affronteremo di volta in volta, ma senz’altro questo è un inizio da cui partire. Pronti?
Annunci

2 pensieri su “Il materiale del disegnatore

  1. Pingback: Quante matite usate per disegnare? | 24H DRAWING LAB

  2. Pingback: IL MATERIALE DEL DISEGNATORE: seconda parte | 24H DRAWING LAB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...