DA COSI’ A COSI’

Questo slideshow richiede JavaScript.

Salve disegnatori, disegnatrici, appassionati e artisti.

Questo post è rivolto non solo a chi ha frequentato il corso 24H Drawing Lab, ma soprattutto a chi ancora non l’ha fatto e si sta chiedendo come mai sia possibile che in così breve tempo si riescano a raggiungere i risultati che vedete nella gallery del nostro sito. Molte persone, infatti, ci chiedono come sia possibile migliorare così rapidamente, e mi sembra importante rispondere un po’ a tutte loro.

Dando per scontato che noi non interveniamo MAI nei disegni dei nostri studenti come partito preso, perché ricordiamo quanto era irritante ai tempi del Liceo Artistico vedere l’insegnante che dava sfogo a tutto il suo narcisismo, concludendo i disegni al nostro posto, vi spiego brevemente come mai sia veramente possibile ottenere risultati così positivi nel giro di poco.

Il primo concetto di base, da non dare per scontato, è che tutte le cose sono difficili, prima di diventare facili. Infatti non è che uno può svegliarsi imparato, dunque basta ricevere delle indicazioni fondamentali per capire i concetti di base intorno alla percezione e al disegno, e chiunque può avventurarsi nel cammino con discreti risultati. Tenete presente che spesso negli istituti d’arte, queste piccole quanto fondamentali indicazioni non vengono mai date, così spesso ci si ritrova all’ultimo anno a disegnare come quando si disegnava al primo.

In secondo luogo, gioca a nostro favore sicuramente il Tempo: esercitarsi in maniera intensiva, disegnare continuamente nell’arco di tempo che segna la durata del corso (24 ore). Questo permette di trovare la concentrazione, e anche l’entusiasmo necessari ottenendo da subito i primi risultati, ed è in funzione di questi primi successi che lo studente inizia a credere finalmente di poter disegnare. Ricordiamoci che molte persone si iscrivono ritenendo che non saranno mai capaci di imparare a disegnare, e questo mi introduce a un’altra parte fondamentale, che è proprio l’accettazione della sfida: iscriversi a 24H Drawing Lab è aprirsi all’apprendimento e questo spiana la strada all’evoluzione. L’apertura mentale dà sempre risultati positivi. “Io non posso farlo” è uno scoglio insormontabile, e già smettere di dire questo è il primo passo per imparare a disegnare.

Dunque, abbiamo compreso come parte fondamentale dell’apprendimento rapido sia prima di tutto merito dello studente appassionato e desideroso di imparare. Veniamo a 24H Drawing Lab:

iniziamo col dare 30 minuti circa (di più se necessari) per disegnare il proprio autoritratto. Generalmente in classe si scatena un panico molto simile a quello che si scatenerebbe, se un portellone dell’aereo si aprisse all’improvviso. Ma è fondamentale stabilire un punto di partenza, ed è altrettanto fondamentale capire che non ci sono risultati negativi o positivi, dietro al primo passo di un viaggio. Partire col piede sinistro, da noi non è partire male: è partire col piede sinistro.

In un secondo momento cerchiamo di scardinare completamente il simbolo, qualcosa che si è sedimentato nel nostro database di immagini e che ci confonde quando andiamo a disegnare qualsiasi cosa. E’ proprio un disturbatore, e noi cerchiamo di attutire il suono della sua voce: è a causa sua, infatti, se le persone continuano a disegnare in modo infantile. Superare il simbolo (iscrivetevi e capirete) segna un passaggio epocale sul nostro modo di vedere le cose e percepire la realtà. Superare il simbolo stabilisce la differenza tra il vedere la realtà, e il credere a ciò che si vede: significa diventare auto consapevoli della realtà che ci circonda, al punto tale da poterla descrivere per immagini in maniera esaustiva.

24H Drawing Lab non è soltanto un corso di disegno, ma un modo per poter superare i conflitti della mente, perché il disegno è prima di tutto un fatto mentale. Attraverso esercizi assolutamente non convenzionali, basati sul Metodo Edwards, ora dopo ora si acquisterà fiducia nelle proprie potenzialità: si imparerà a vedere da soli gli errori, correggendoli di volta in volta, finché non ci si accorgerà che si sta guardando con occhi nuovi, la stessa realtà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...