BLIND CONTOUR DRAWINGS

blind-contour-fist

Un esercizio molto interessante e divertente, e non ultimo molto utile è quello dei Blind contour drawings. Cosa sono? Sono disegni di puro contorno, in sostanza bisogna tracciare soltanto il contorno di ciò che si vede, con una piccola (se così si può dire) difficoltà tecnica: l’esercizio va eseguito senza osservare il foglio, senza vedere in sostanza ciò che si sta disegnando. Dici eh, ma come? Se non vedo quello che disegno mica faccio un bel disegno! Scopo dell’esercizio, non è fare un bel disegno da mettere in cornice, ma trovare la concentrazione necessaria in primis (il blind contour drawing, così come il disegno in generale,  può essere a tutti gli effetti interpretato come una forma di meditazione) e in secondo luogo, non meno importante, è abituarsi a disegnare osservando insistentemente ciò che ci sta davanti. Potete iniziare dalla vostra mano, dal profilo di qualcuno. Tracciate una linea continua senza mai staccare la matita dal foglio, osservate attentamente il perimetro, le linee, la forma che state disegnando. Sentitevi come una piccola formica che sta camminando su quel perimetro. Non abbiate nessuna fretta di finire: più siete lenti, più senso avrà l’esercizio.

E’ importantissimo stabilire che il disegno figurativo è fatto per il 90% dall’osservazione e per il 10% dall’esecuzione. Spesso al corso capita di vedere persone che da almeno dieci minuti guardano il foglio senza guardare il soggetto: praticamente non si rendono conto che hanno iniziato ad inventare di sana pianta. Il che può essere una forma di disegno creativo molto interessante, ma certo poco utile se vogliamo imparare a disegnare bene la realtà. Ecco perchè spesso ci si sente frustrati dai risultati alla fine dell’esercizio, e ci si lamenta che quello che disegnamo non corrisponde mai al vero.

blind-contour-thumb

Prima di iniziare un disegno, non esitate ad osservarlo per minuti e minuti: tutto il tempo che ritenete necessario per studiarvelo bene, poi iniziate a disegnare. E non perdetelo mai di vista: il blind contour drawing è una specie di “allenamento alla visione”, il che è molto curioso e paradossale, se pensate che bisogna farlo alla cieca: così come l’atleta impara ad eseguire i giusti movimenti per la sua forma fisica, questo esercizio vi restituirà la giusta impostazione per disegnare bene, che non è stando riversi sul foglio per interminabili minuti, ma con gli occhi perlopiù rivolti verso ciò che stiamo disegnando. Anche qui vi forniamo un esercizio dove il “bel risultato”, inteso in termini accademici, non è tanto interessante, quanto l’esercizio in sé e l’esperienza che ne consegue.

Di seguito una serie di esempi di Blind contour drawings: oltretutto sono molto, molto affascinanti, addirittura due designer hanno creato un proprio portfolio di disegni ciechi in giro per il mondo e l’hanno chiamato “Don’t look!”, disegnando i monumenti e le piazze famose: si chiamano Sarah Crowley e Alessia Pegoli. Qui vi facciamo vedere alcune foto di questi lavori secondo noi molto suggestivi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tenete anche voi un album da disegno con i vostri blind contour drawings: sarete esterrefatti da quello che ne uscirà fuori!

24H Drawing Lab

Foto: http://mhsartgallerymac.wikispaces.com/Contour+Drawings

http://catzilla.deviantart.com/art/Blind-contour-self-portrait-1-360664601

http://www.valleytech.k12.ma.us/Arts/Gallery10.htm

Annunci

Un pensiero su “BLIND CONTOUR DRAWINGS

  1. Pingback: DIE GEGENWART DER LINIE | 24H DRAWING LAB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...