24H Drawing Lab all’Archivio Menna Binga di Roma

67325341_2320453088007867_8484641175226023936_n

The Big Draw 2019 – Drawn to Life

Il Disegno Tattile. Vivi un’esperienza insolita con 24H Drawing Lab!

presso:
Archivio Menna Binga
Via Monti di Pietralata 16
Domenica 6 ottobre 2019
Ore 16/18

INGRESSO GRATUITO. APERTO A TUTTI.
Dopo la vittoria dell’ultima edizione del Festival Internazionale di Disegno più grande del Mondo, in occasione di The Big Draw 2019 abbiamo organizzato un evento davvero irrinunciabile!

QUANDO. DOVE. COME.
Ti aspettiamo il 6 ottobre 2019 alle ore 16:00 presso L’Archivio Menna Binga a Via Monti di Pietralata 16 (zona Tiburtina, molto vicino alla stazione metro e Fs). Per accedere all’evento è sufficiente prenotarsi rispondendo a questa mail specificando nel soggetto TBD19, o telefonando al numero 3394365053.
COSA PORTARE?
Sono ammesse tutte le tecniche grafiche (matite, carboncino, pastello, grafite, sanguigna, fusaggine). Sono escluse le tecniche pittoriche (tempera, olio, acquerello, acrilico). I fogli sono forniti da 24H Drawing Lab.
Dai 9 anni in su!

::: Maggiori Info qui
Oppure scrivi a rivka.spizzichino@gmail.com 🙂
Sarà un’esperienza unica, vi aspettiamo!!!
Lo Staff 24H Drawingl Lab

Il disegno tattile
Disegnare è stato da sempre un processo collegato all’osservazione come strumento per comprendere la realtà. Ma, chiudendo gli occhi, possiamo affidare ad altri sensi la nostra esperienza del disegno aprendoci a nuove possibilità espressive che siano indipendenti dal nostro livello di preparazione, dalle nostre inibizioni nell’esprimerci e non ultimo, dall’ansia del risultato.
24H Drawing Lab e l’Archivio Menna Binga di Roma quest’anno aprono le porte al disegno sperimentale per proporre ai partecipanti la realizzazione di un autoritratto tattile, un esercizio che aiuta a stabilire una connessione tra sentire e comunicare, trasformando le informazioni tattili in informazioni visive: ciò che generalmente è affidato alla vista, viene captato dalle nostre mani e affidato a un altro senso per così dire “non preferenziale”, nell’arte visiva.
Lo scopo è l’indagine di sé attraverso uno strumento nuovo che escluda lo specchio e al contempo il rischio di una rappresentazione simbolica – e come tale pregiudizievole – di noi stessi.
Si promuove in questo senso un viaggio nel disegno inteso come esperienza in sé, svincolato dalla rappresentazione: si favorisce infatti il contatto con noi stessi, l’espressione libera, soprattutto dal timore di ottenere un buon risultato e l’avvicinamento a una delle discipline artistiche, il disegno, che più di altre è stata erroneamente circondata da un’aura di inaccessibilità.
An unusual approach to drawing: tactile drawing.
Drawing has always been connected to observation as a tool to understand reality. But, closing our eyes, we can link our experience of drawing to other senses by opening ourselves to new expressive possibilities disconnected by our level of preparation, or by inhibitions and anxiety. 24H Drawing Lab and the Menna Binga Archive in Rome this year open the doors creativity with an experience of experimental drawing to offer participants the realization of a tactile self-portrait, an exercise that helps to establish a connection between feeling and communicating, turning tactile information into visual. The aim is self-investigation through a new tool that excludes the mirror, and at the same time the risk of a symbolic representation – and as such prejudicial – of ourselves. In this sense, a journey in drawing is promoted as an experience in itself, and it’s released by representation.

This event is a result of a long trained experience in teaching by Sara and Rivka Spizzichino, Co-Founder and drawing teacher at 24H Drawing Lab, winner organisation of The Big Draw 2018 – Play! – People’s Choice Award.

Annunci